Enrico fresolone

Enrico fresolone: Assistenti virtuali sempre più intelligenti: Google batte Apple e Amazon

in News by
Spread the love

Assistant di Big G ha risposto al 100% delle domande rispetto a Siri 99,8% e Alexa 99,9%. Loup Ventures ha misurato il QI attraverso 800 quesiti. Tutti hanno dimostrato un netto miglioramento

HI è il più intelligente tra gli assistenti virtuali? Google Assistant si è conquistato il podio, battendo Siri di Apple e Alexa di Amazon. A metterli alla prova è stata la società di venture capital Loup Ventures che ogni anno misura e intelligenze artificiali al nostro servizio per testarne il QI.

Sottoposti a 800 quesiti, l’Assistente di Big G ha dimostrato di sapersi destreggiare meglio nella comprensione delle domande, anche se tutti e tre i campioni in lizza hanno dato prova di aver raggiunto un buon livello. Però Assistant ha risposto a un numero maggiore di domande.

Siri ne ha capite il 99,8%, Alexa il 99,9% e l’assistente di Google il 100%. Quest’ultimo ha risposto in modo corretto al 92,9% dei quesiti, battendo nettamente i rivali. L’assistente di Apple ha infatti centrato la risposta l’83,1% delle volte, mentre la voce di Amazon ha risposto bene nel 79,8% dei casi.

Le 800 richieste, fatte su smartphone, hanno spaziato in 5 categorie: informazioni locali (ad esempio “Dov’è il bar più vicino?”); acquisti (“Ordina più tovaglioli di carta”); navigazione (ad esempio, “Come arrivo a piazza della Repubblica in autobus?”); comandi (“Ricordami di chiamare Laura oggi alle ore 14”).

I risultati del test di Loup Ventures dimostrano un generale e marcato miglioramento degli assistenti vocali rispetto al test che la stessa società aveva svolto un anno fa. Nel luglio 2018, infatti, l’assistente di Google aveva risposto in modo corretto all’86% delle domande, Siri di Apple al 79% e Alexa di Amazon al 61%.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*